La sicurezza aziendale è un obbligatorio ai sensi del D.lgs 81/08 e s.m.i.
Offriamo consulenza per la tua società analizzando i fattori di rischio presenti sul luogo di lavoro.
Il DUVRI, acronimo il cui significato è “Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali”, è un documento che analizza e descrive la corretta gestione della sicurezza durante le attività in appalto.

 

Tale documento è obbligatorio ai sensi dall’articolo 26 del D.LGs 81.08 e s.m.i.

Il DUVRI, come tutti i documenti che riguardano la sicurezza sul lavoro, non è un documento “statico”, ma deve essere aggiornato quando il committente o la ditta appaltatrice individuino durante l’esecuzione delle opere di nuovi rischi da interferenza. Essendo un documento da allegare obbligatoriamente al contratto di appalto, ad ogni sua variazione deve essere effettuata una nuova consegna.

In funzione del contenuto del documento tutti i componenti dell’impresa committente e di quella appaltatrice dovranno:

  • collaborare per attuare misure preventive e protettive relative ai rischi propri dell’attività lavorativa oggetto dell’appalto;
  • coordinare interventi preventivi e protettivi, informandosi reciprocamente sui rischi dovuti alla concomitanza dei lavori;

Dopo la redazione il DUVRI si allega al contratto di appalto o di opera.

Esistono dei casi, individuati dal Testo Unico, in cui non è obbligatorio redigere il DUVRI, essi sono:

  • appalti di servizi di natura intellettuale;
  • mere forniture di materiali o attrezzature;
  • lavori o servizi la cui durata non sia superiore a 5 uomini-giorno(qualora non si tratti di mansioni ad alto rischio in presenza di rischi particolari riportati nell’Allegato XI al Testo Unico);
  • attività che presentano un basso rischio d’infortunio per ambo le parti (a patto che sia presente un coordinatore qualificato);
  • se è presente il Piano di Sicurezza in fase di Coordinamento (questo riguarda solo i cantieri);

 

SANZIONI PER MANCATA REDAZIONE DEL DUVRI

In caso di inadempienze o mancanze relative alla valutazione dei rischi interferenza ed elaborazione sono previste le seguenti sanzioni a carico del datore di lavoro committente:

  • multa da 2.500 € a 6.400 €;
  • arresto e detenzione da 3 a 6 mesi;

Fermo restando che la mancanza del DUVRI rende nullo il contratto d’appalto.

Affidati ad un tecnico specializzato che ti possa supportare nel rispettare appieno gli obblighi di legge, effettuando una corretta valutazione.

Per maggiori informazioni contattaci


    Consenso al trattamento dei dati per finalità di marketing come indicato nel relativo paragrafo dell'informativa privacy):
    AcconsentoNon acconsento