Formazione attrezzature

HomeFormazione in aula onlineFormazione attrezzature

Nell’ambito degli obblighi di cui agli articoli 36 e 37 il datore di lavoro provvede, affinché per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori incaricati dell’uso dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione adeguata in rapporto alla sicurezza relativamente:

  • alle condizioni di impiego delle attrezzature;
  • alle situazioni anormali prevedibili;
  • sui rischi cui sono esposti durante l’uso delle attrezzature di lavoro, sulle attrezzature di lavoro presenti nell’ambiente immediatamente circostante, anche se da essi non usate direttamente, nonché sui cambiamenti di tali attrezzature.

Il 22 febbraio 2012 è stato approvato un accordo tra Stato e Regioni che individua le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica ABILITAZIONE degli operatori;.

Prevital Group è in grado di erogare corsi per le attrezzature sottoelencate in tabella:

AttrezzaturaTipologiaModulo generale n. oreModulo tecnico

n. ore

Modulo

pratico n. ore

Totale n. ore
Piattaforme da lavoro elevabiliPLE su stabilizzatori1348
PLE senza stabilizzatori48
PLE con o senza stabilizzatori610
Gru per autocarroGru per autocarro13812
Carrelli elevatoriCE industriali semoventi17412
CE semovente braccio telescopico412
CE /sollevatori semoventi telescopici rotativi412
CE tutte le tipologie816
TrattoriTrattori a ruote1258
Trattori a cingoli58
EscavatoriEscavatori idraulici13610
Caricatori frontali610
Terne610
Caricatori frontali e terne1216
Escavatori a fune610
Autoribaltabili a cingoli610

L’abilitazione ottenuta mediante la formazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato e deve comprendere un modulo della durata minima di 4 ore , di cui 3 relative ai moduli pratici.

PIATTAFORMA AEREA – PLE

Il testo unico in materia di sicurezza sul lavoro stabilisce precisi obblighi relativi all’utilizzo ed alla manutenzione delle attrezzature di lavoro e in particolare obbliga il datore di lavoro a “formare” e “addestrare” il lavoratore al sicuro e corretto utilizzo delle attrezzature stesse.

Il corso si propone di formare gli operatori addetti all’uso delle Piattaforme di Lavoro Elevabili (PLE) secondo quanto stabilito dall’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 22.02.2012. Verranno trattati i contenuti relativi alla normativa sulla sicurezza per l’utilizzo di tali attrezzature, gli aspetti tecnico-legislativi, la tecnologia e la meccanica delle piattaforme aeree. Verranno inoltre illustrate le norme e le regole per una corretta gestione delle stesse, gli elementi che la compongono e le corrette manovre di guida.

Prevital Group può erogare questo tipo di formazione, all’interno del proprio organico sono presenti docenti con pluriennale esperienza personale nel mondo della sicurezza sul lavoro, formazione e utilizzo attrezzature.

Consulta il nostro calendario o contattataci per conoscere le prossime date disponibili

Formazione attrezzature

CONTENUTI DEL CORSO

MODULO GIURIDICO-NORMATIVO (1 ora)

  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza sul lavoro.
  • Responsabilità dell’operatore

 MODULO TECNICO (3 ore)

  • Categorie di PLE
  • Componenti strutturali
  • Dispositivi di comando e di sicurezza
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo
  • DPI specifici da utilizzare con le PLE
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi
  • Procedure operative di salvataggio

MODULO PRATICO – PLE CON E SENZA STABILIZZATORI (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali
  • Dispositivi di comando e di sicurezza
  • Controlli pre-utilizzo
  • Controlli prima del trasferimento su strada
  • Pianificazione del percorso
  • Movimentazione e posizionamento della PLE
  • Manovra di emergenza
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro

L’abilitazione ottenuta mediante la formazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato

CONTENUTIDEL CORSO DI AGGIORNAMENTO

MODULO GIURIDICO-NORMATIVO (1 ora)

  • Modalità di utilizzo in sicurezza delle PLE

 MODULO PRATICO (3 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali
  • Dispositivi di comando e di sicurezza
  • Controlli pre-utilizzo
  • Controlli prima del trasferimento su strada
  • Pianificazione del percorso
  • Movimentazione e posizionamento della PLE
  • Manovra di emergenza
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro
GRU SU AUTOCARRO

Le gru su autocarro vengono classificate tra gli apparecchi di sollevamento impiegati per caricare e spostare merci pesanti. Utilizzano un braccio con un gancio per la presa. Sono strumenti molto utili in vari ambiti di lavoro, tuttavia comportano dei rischi. Per questa ragione sono richieste competenze specifiche e l’adozione di precise norme di sicurezza. La normativa indica infatti, obiettivi e azioni da intraprendere per tutelare i lavoratori, sia gli addetti alla conduzione di gru su autocarro sia i dipendenti coinvolti nelle operazioni di carico, scarico e spostamento delle merci.Al fine di evitare infortuni e di ridurre le problematiche derivanti dall’introduzione delle nuove tecnologie, il legislatore ha stabilito, tra i vari provvedimenti, l’obbligo per i datori di lavoro di formare gli operatori che si occupano della gestione dei mezzi. La formazione viene erogata secondo determinate modalità operative individuate dalle singole Regioni in base all’accordo siglato con lo Stato il 22 febbraio 2012.

Prevital Group può erogare questo tipo di formazione, all’interno del proprio organico sono presenti docenti con pluriennale esperienza personale nel mondo della sicurezza sul lavoro, formazione e utilizzo attrezzature.

Consulta il nostro calendario o contattataci per conoscere le prossime date disponibili

Formazione attrezzature

CONTENUTI DEL CORSO 

MODULO GIURIDICO – NORMATIVO (1 ORA)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro per le operazioni di movimentazione di carichi (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.

MODULO TECNICO (3 ORE)

  • terminologia, caratteristiche delle diverse tipologie di gru per autocarro con riferimento alla posizione di installazione, loro movimenti e equipaggiamenti di sollevamento, modifica delle configurazioni in funzione degli accessori installati.
  • Nozioni elementari di fisica per poter valutare la massa di un carico e per poter apprezzare le condizioni di equilibrio di un corpo, oltre alla valutazione dei necessari attributi che consentono il mantenimento dell’insieme gru con carico appeso in condizioni di stabilità.
  • Condizioni di stabilità di una gru per autocarro: fattori ed elementi che influenzano la stabilità.
  • Caratteristiche principali e principali componenti delle gru per autocarro. 
  • Tipi di allestimento e organi di presa.
  • Dispositivi di comando a distanza.
  • Contenuti delle documentazioni e delle targhe segnaletiche in dotazione delle gru per autocarro.
  • Utilizzo delle tabelle di carico fornite dal costruttore.
  • Principi di funzionamento, di verifica e di regolazione dei dispositivi limitatori, indicatori, di controllo.
  • Principi generali per il trasferimento, il posizionamento e la stabilizzazione.
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle gru per autocarro (caduta del carico, perdita di stabilità della gru per autocarro, urto di persone con il carico o con la gru, rischi connessi con l’ambiente, quali vento, ostacoli, linee elettriche, ecc., rischi connessi alla non corretta stabilizzazione).
  • Segnaletica gestuale.

MODULO PRATICO (8 ORE)

  • Individuazione dei componenti strutturali: base, telaio e controtelaio, sistemi di stabilizzazione, colonna, gruppo bracci.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando (comandi idraulici e elettroidraulici, radiocomandi) e loro funzionamento (spostamento, posizionamento ed operatività), identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della gru per autocarro e dei componenti accessori, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza, previsti dal costruttore nel manuale di istruzioni dell’attrezzatura. Manovre della gru per autocarro senza carico (sollevamento, estensione, rotazione, ecc.) singole e combinate
  • Controlli prima del trasferimento su strada: verifica delle condizioni di assetto (struttura di sollevamento e stabilizzatori).
  • Pianificazione delle operazioni del sollevamento: condizioni del sito di lavoro (pendenze, condizioni del piano di appoggio), valutazione della massa del carico, determinazione del raggio, configurazione della gru per autocarro, sistemi di imbracatura, ecc..
  • Posizionamento della gru per autocarro sul luogo di lavoro: posizionamento della gru rispetto al baricentro del carico, delimitazione dell’area di lavoro, segnaletica da predisporre su strade pubbliche, messa in opera di stabilizzatori, livellamento della gru. Procedure per la messa in opera di accessori, bozzelli, stabilizzatori, jib, ecc..
  • Esercitazione di pratiche operative:
    a) Effettuazione di esercitazioni di presa/aggancio del carico per il controllo della rotazione, dell’oscillazione, degli urti e del posizionamento del carico. Operazioni in prossimità di ostacoli fissi o altre gru (interferenza). Movimentazione di carichi di uso comune e carichi di forma particolare quali: carichi lunghi e flessibili, carichi piani con superficie molto ampia, carichi di grandi dimensioni. Manovre di precisione per il sollevamento, il rilascio ed il posizionamento dei carichi in posizioni visibili e non visibili.
    b) Utilizzo di accessori di sollevamento diversi dal gancio (polipo, benna, ecc.). Movimentazione di carichi con accessori di sollevamento speciali. Imbracature di carichi.
  • Manovre di emergenza: effettuazione delle manovre di emergenza per il recupero del carico.
  • Prove di comunicazione con segnali gestuali e via radio.
  • Operazioni pratiche per provare il corretto funzionamento dei dispositivi limitatori, indicatori e di posizione.
  • Esercitazioni sull’uso sicuro, gestione di situazioni di emergenza e compilazione del registro di controllo.
  • Messa a riposo della gru per autocarro: procedure per il rimessaggio di accessori, bozzelli, stabilizzatori, jib, ecc..

L’abilitazione ottenuta mediante la formazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato

CONTENUTIDEL CORSO DI AGGIORNAMENTO

MODULO GIURIDICO (1 ORA): 

  • normativa sulla sicurezza con disposizioni di legge in materia di uso delle Attrezzature di lavoro (D.L. 81/2008) e responsabilità dell’operatore.

MODULO TECNICO/PRATICO (3 ORE)

  • individuazione dei componenti strutturali
  • dispositivi di comando e di sicurezza
  • controlli pre-utilizzo visivi e funzionali delle gru per autocarro
  • controlli prima del trasferimento su strada
  • pianificazione del percorso
  • movimentazione e posizionamento
  • esercitazioni pratiche
  • utilizzo di accessori di sollevamento diversi dal gancio
  • manovre di emergenza
  • segnali gestuali di comunicazione
  • esercitazioni e gestione di situazioni di emergenza e compilazione del registro di controllo
  • Procedure di rimessaggio e messa a riposo della gru per autocarro.
CARRELLO ELEVATORE

L’Accordo Stato-Regioni del 22.02.2012 specifica che, tutti gli utilizzatori del carrello elevatore (comunemente chiamato anche muletto), devono essere formati con specifico corso di abilitazione per poter manovrare questo tipo di attrezzatura nelle corrette procedure e rispettando le norme di sicurezza. 

Carrelli industriali semoventi, qualsiasi veicolo dotato di ruote (eccetto quelli circolanti su rotaie) concepito per trasportare, trainare, spingere, sollevare, impilare o disporre su scaffalature qualsiasi tipo di carico ed azionato da un operatore a bordo su sedile.

Prevital Group può erogare questo tipo di formazione, all’interno del proprio organico sono presenti docenti con pluriennale esperienza personale nel mondo della sicurezza sul lavoro, formazione e utilizzo attrezzature.

Consulta il nostro calendario o contattataci per conoscere le prossime date disponibili

Formazione attrezzature

CONTENUTI DEL CORSO

MODULO GIURIDICO-NORMATIVO (1 ora)

  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza sul lavoro.
  • Responsabilità dell’operatore

MODULO TECNICO (7 ore)

  • Tipologie e caratteristiche dei veicoli per il trasporto interno
  • Principali rischi connessi all’impiego dei carrelli semoventi
  • Nozioni elementari di fisica
  • Tipologia dei carrelli semoventi
  • Componenti principali
  • Sistemi di ricarica batterie
  • Dispositivi di comando e di sicurezza
  • Le condizioni di equilibrio
  • Controlli e manutenzioni
  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi

 MODULO PRATICO (4 ore)

  • Illustrazione dei vari componenti e delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico

L’abilitazione ottenuta mediante la formazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato

CONTENUTIDEL CORSO DI AGGIORNAMENTO

MODULO GIURIDICO-NORMATIVO (1 ora)

  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi

 MODULO PRATICO (3 ore)

  • Illustrazione dei vari componenti e delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico
TRATTORE

Il datore di lavoro deve provvedere alla formazione di tutti i propri lavoratori addetti all’utilizzo di attrezzature di lavoro, affinché, i lavoratori incaricati dell’uso dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e un addestramento adeguati in rapporto alla sicurezza, per ogni attrezzatura di lavoro messa a loro disposizione, secondo quanto previsto dall’art. 37 e 73 del D.Lgs. 81/08. I contenuti e la durata sono previsti dall’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 60 del 12/03/2012 in relazione all’attrezzatura di lavoro utilizzata

Prevital Group può erogare questo tipo di formazione, all’interno del proprio organico sono presenti docenti con pluriennale esperienza personale nel mondo della sicurezza sul lavoro, formazione e utilizzo attrezzature.

Consulta il nostro calendario o contattataci per conoscere le prossime date disponibili

CORSO DI FORMAZIONE PER LA MANOVRA DI TRATTORI AGRICOLI O FORESTALI A CINGOLI E A RUOTE

CONTENUTI DEL CORSO

MODULO GIURIDICO NORMATIVO (1 ORA)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. n.81/2008). Responsabilità dell’operatore.

MODULO TECNICO (2 ORE)

  • Categorie di trattori
  • Componenti principali
  • Dispositivi di comando e di sicurezza
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo
  • DPI specifici da utilizzare con i trattori
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi
  • Prova intermedia con questionario a risposta multipla.
Formazione attrezzature

MODULO PRATICO (5 ORE TRATTORI A CINGOLI)

  • Individuazione dei componenti strutturali
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza
  • Controlli pre-utilizzo
  • Pianificazione delle operazioni di campo
  • Esercitazioni di pratiche operative:
  • Guida del trattore su terreno in piano:
    a. guida del trattore senza attrezzature;
    b. manovra di accoppiamento di attrezzature portate semi portate e trainate;
    c. guida con rimorchio ad uno e due assi;
    d. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato);
    e. guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
  • Guida del trattore in campo.
    a. guida del trattore senza attrezzature;
    b. guida con rimorchio ad uno e due assi;
    c. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato);
    d. guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
  • Messa a riposo del trattore.
Formazione attrezzature

MODULO PRATICO (5 ORE TRATTORI A RUOTE)

  • Individuazione dei componenti principali
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza
  • Controlli pre-utilizzo
  • Pianificazione delle operazioni di campo
  • Esercitazioni di pratiche operative
  • Guida del trattore su terreno in piano
    a. guida del trattore senza attrezzature;
    b. manovra di accoppiamento di attrezzature portate semiportate e trainate;
    c. guida con rimorchio ad uno e due assi;
    d. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato);
    e. guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. con caricatore frontale);
    f. guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
  • Guidadel trattore in campo
    a. guida del trattore senza attrezzature;
    b. guida con rimorchio ad uno e due assi dotato di dispositivo di frenatura compatibile con il trattore;
    c. guida del trattore in condizioni di carico laterale
    d. guida del trattore in condizioni di carico anteriore
    e. guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
  • Messa a riposo del trattore
  • Valutazione finale con esercitazione prova pratica.

L’abilitazione ottenuta mediante la formazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato

CONTENUTIDEL CORSO DI AGGIORNAMENTO

MODULO GIURIDICO – NORMATIVO (1 ORA)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro per le operazioni di movimentazione di carichi (D.Lgs 81/2008).Responsabilità dell’operatore.

MODULO TECNICO/PRATICO (3 ORE)

  • Tipologie e caratteristiche dei veicoli, rischi connessi all’impiego di trattori agricoli o forestali , tecnologia e componenti di trattori agricoli o forestali , sistemi di ricarica batterie, dispositivi di comando e di sicurezza, condizioni di equilibrio, controlli e manutenzioni, modalità di utilizzo in sicurezza, guida di trattori agricoli o forestali su percorso di prova (corretta posizione sul trattore, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del trattore).
ESCAVATORE – MACCHINE MOVIMENTO TERRA

Il corso intende favorire la sicurezza di chi opera con le macchine per il movimento terra, terne, attraverso l’informazione, la formazione e l’addestramento dei lavoratori addetti. Una parte del programma formativo sarà specificatamente dedicata all’addestramento pratico alla movimentazione terra, come previsto dal Testo Unico sulla Sicurezza nei Luoghi di Lavoro (art. 73 del D.Lgs. 81/08).

Prevital Group può erogare questo tipo di formazione, all’interno del proprio organico sono presenti docenti con pluriennale esperienza personale nel mondo della sicurezza sul lavoro, formazione e utilizzo attrezzature.

Consulta il nostro calendario o contattataci per conoscere le prossime date disponibili

Formazione attrezzature
Formazione attrezzature

CONTENUTI DEL CORSO 

MODULO GIURIDICO – NORMATIVA (1 ORA)

Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore

MODULO TECNICO (3 ORE):

Categorie di macchine movimento terra. Componenti strutturali. Dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli da effettuare prima dell’utilizzo. DPI specifici da utilizzare con l’escavatore. Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi

MODULO PRATICO PER ESCAVATORI IDRAULICI (6 ORE)

  • individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
  • individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei” dispositivi cli sicurezza e loro funzione, conoscenza dei pattern dl comando.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della macchina, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di campo: accesso, Sbancamento, livellamento, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Operazioni di movimentazione carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.
  • Guida dell’escavatore ruotato su strada. Le esercitazioni devono prevedere:
    a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro;
    b) guida con attrezzature.
  • Uso dell’escavatore in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
    a) esecuzione di manovre di scavo e riempimento;
    b) manovre di livellamento;
    c) accoppiamento attrezzature in piano e non;
    d) operazioni di movimentazione carichi di precisione;
    e) aggancio di attrezzature speciali e loro impiego.
  • Messa ’a riposo e trasporto dell’escavatore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Salita sul carrellone di trasporto. individuazione dei punti di aggancio per il sollevamento.

L’abilitazione ottenuta mediante la formazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato

CONTENUTIDEL CORSO DI AGGIORNAMENTO

MODULO TEORICO – 1 ora:

  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo.
  • Responsabilità dell’operatore.
  • Cenni sulle varie categorie di attrezzature: i vari tipi di macchine movimento terra e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
  • Cenni sui vari componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, circuiti di comando, impianto idraulico ed impianto elettrico;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento;
  • Visibilità dell’attrezzatura e identificazione delle zone cieche, sistemi di accesso;
  • Controlli del pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali ad inizio ciclo di lavoro;
  • Cenni sulle modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti durante l’utilizzo dell’attrezzatura;
  • Cenni su avviamento, spostamenti, azionamenti, manovre, operazioni con le principali attrezzature di lavoro;
  • Cenni sulle precauzioni da adottare sull’organizzazione dell’area di scavo o lavoro. 

MODULO PRATICO – ESERCITAZIONI PRATICHE OPERATIVE – 3 ORE:

  • Individuazione dei componenti strutturali principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento:
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della macchina, dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Pianificazione delle operazioni di campo: accesso, sbancamento, livellamento, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Operazioni di movimentazione carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi;
  • Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo;
  • Guida dell’escavatore ruotato su strada: predisposizione del mezzo e spostamento organi di lavoro e guida con attrezzature;
  • Utilizzo dell’escavatore in campo: esecuzione di manovre di scavo e riempimento, accoppiamento attrezzature in piano e non, manovre di livellamento, operazioni di movimentazione carichi di precisione, aggancio di attrezzature speciali e loro impiego.
  • Messa a riposo e trasporto dell’escavatore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in aerea idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Salita sul carrellone di trasporto. Individuazione dei punti di aggancio per il sollevamento.
CARROPONTE

Per carroponte si intende un apparecchio costituito da una trave orizzontale scorrevole sulla quale è installato un argano in grado di effettuare un ciclo di sollevamento di un carico sospeso, tramite gancio o altro organo di presa. 

L’uso di tali apparecchi è all’origine di molti infortuni sul lavoro, e con lo sviluppo di nuove tecnologie emergono nuovi rischi e nuove problematiche. L’uso dei carroponti comporta varie situazioni di rischio, sia per gli operatori addetti all’uso di queste attrezzature, che per gli altri lavoratori che operano negli stessi ambienti di lavoro. 

I rischi sono relativi alle caratteristiche del carico trasportato, dell’ambiente in cui esso opera, nonché alle modalità di utilizzo. Considerati i rischi associati all’impiego di tali apparecchi di sollevamento e a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. 81/08, con particolare riferimento agli artt. 36, 37, 71, 73, risulta quindi necessario formare, informare ed addestrare i lavoratori addetti all’utilizzo di carroponte, paranchi, gru a bandiera, ecc. Come previsto dall’articolo 71, comma 7, del D.Lgs. 81/08 il Datore di Lavoro deve garantire che l’uso di tali attrezzature sia riservato ai soli lavoratori che abbiano ricevuto una informazione, formazione ed addestramento adeguati da tecnici qualificati.

Prevital Group mette a disposizione percorsi formativi e docenti con esperienza pluriennale sia nel settore della formazione, sia nel settore della prevenzione, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e con esperienza professionale pratica almeno triennale nelle tecniche di conduzione del carroponte ed imbracaggio dei carichi.

CONTENUTO DEL CORSO

MODULO TEORICO

  • Brevi cenni sulla sicurezza del lavoro d.lgs. 81/08;
  • Responsabilità dell’operatore al carroponte;
  • Morfologia e tipologie di carroponte (classificazione);
  • Dati tecnici, omologazione e portata;
  • Il manuale tecnico e sua importanza;
  • Le manovre in sicurezza;
  • Le funi;
  • le brache e sistemi di bracatura;
  • Portata e portate ganci/funi/brache/sistemi e tabelle standard di portata ISPELS;
  • Preparazione delle brache in sicurezza;
  • Manutenzione carroponte: giornaliera e periodica, manutenzione funi e brache;
  • Comunicazione non verbale;

MODULO PRATICO

  • Verifica sul campo delle nozioni apprese durante la formazione teorica;
  • verifica visiva gancio, corde e brache;
  • verifica indicazioni di portata;
  • verifica operazioni di utilizzo ed imbracatura.

VALUTAZIONI

  • Prova di verifica finale(prova teorica) consistente in questionario a risposta multipla.
  • Prova di verifica finale(prova pratica)

Corsi a calendario

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

Per maggiori informazioni contattaci


    Consenso al trattamento dei dati per finalità di marketing come indicato nel relativo paragrafo dell'informativa privacy):
    AcconsentoNon acconsento