Chi è il Medico competente?

Il Medico del lavoro è un professionista, per lo più specializzato in medicina del lavoro, che si occupa di tutelare la salute dei lavoratori delle aziende nelle quali è nominato, attraverso una serie di attività volte a prevenire le malattie professionali e gli infortuni sul lavoro.

Il medico del lavoro competente si occupa di:

  • Estendere e aggiornare il protocollo sanitario
  • Definire il piano di sorveglianza sanitaria
  • Eseguire i programmi sanitari

Ci sono diversi programmi sanitari, a seconda delle esigenze.

  • Visite mediche
    • Preventive
    • Straordinarie su richiesta del lavoratore
    • Per cambio di mansione
    • Rientro malattia o infortunio
  • Compilazione ed aggiornamento per ogni lavoratore delle cartelle sanitarie e di rischio
  • Organizzazione e programmazione delle visite mediche in base alla scadenza di idoneità
  • Definizione dei giudizi di idoneità dei Lavoratori alla mansione specifica
  • Comunicazione dei risultati anonimi collettivi durante le riunioni
  • Espletamento dei sopralluoghi dovuti almeno una volta l’anno degli ambienti di lavoro con stesura del relativo verbale
  • Stesura relazione sanitaria annuale e partecipazione alla riunione annuale per le attività di lavoro con più di 15 lavoratori
  • Trasmissione della documentazione agli organi di vigilanza

Il medico del lavoro è sempre obbligatorio in azienda?

No! Il medico competente deve essere nominato dal datore di lavoro solo se in azienda sono presenti rischi per la salute del lavoratore.

Per esempio è necessario nominarlo se nella valutazione dei rischi sono indicati:

  • rischio da utilizzo del videoterminale per più di 20 ore settimanali per gli impiegati
  • rischio da movimentazione dei carichi o utilizzo muletto ad esempio per i magazzinieri
  • rischio polveri etc. per gli operai edili, o pulizia metalli ecc.
  • rischio chimico etc. gli addetti alle pulizie, officine meccaniche ecc.
  • per gli autisti con patente C,

Sanzioni per mancata nomina del Medico Competente

La mancata nomina e menzione nel documento di valutazione dei rischi è punita con un’ammenda che va da 1.644 € a 6.576 €, e con l’arresto da 2 a 4 mesi.

Non sai se hai l’obbligo del medico competente? Affidati a dei professionisti.  Contattaci!